foto 01 foto 02 foto 03

TREKKING A MACERINO

22-29 Aprile 2017

Giorno 1

Arrivo a “La Somma”, cena e pernottamento.

Giorno 2

Mattina: trekking di mezza giornata e pranzo in club house.

Pomeriggio: lezione.

Giorno 3

Oggi partiremo alla volta del pittoresco paese di Macerino, che può essere visto in lontananza, immerso nei boschi e situato su un lato della montagna. Cavalcheremo lungo dei sentieri fino al Monte Citella per poi raggiungere il delizioso paese di Castagnacupa. Da qui raggiungeremo un bellissimo monastero, Madonna di Panico, dove i cavalli potranno pascolare e noi pranzare a un tavolo nelle vicinanze. In seguito, cavalcheremo lungo dei sentieri, attraversando prati, boschi e piccolo borghi, fino ad arrivare a Macerino, un paese in pietra recentemente ristrutturato, che risale al XI secolo, e set di un film con protagonista Sofia Loren. Il tempo qui sembra essersi fermato e molte persone traggono il proprio reddito dal lavoro dei campi e dal lavoro con gli animali. Dopo aver sistemato i cavalli, alloggeremo alla Casa Vacanza Arcus, un agriturismo a conduzione familiare costruito in una delle Quattro torri che coronano questo antico borgo. I vostri bagagli saranno lì ad aspettarvi. Ci sarà tempo disponibile per rilassarsi in piscina prima della cena che sarà a base di cucina casalinga e buon vino locale.

Giorno 4

Oggi cavalcheremo in zona Torre Maggiore, una montagna con vista spettacolare a 360°. Pranzeremo presso l’agriturismo, dove faremo riposare i cavalli mentre noi trascorreremo il pomeriggio in piscina, prima di cena e pernottamento.

Nel pomeriggio è possibile organizzare una visita al bellissimo e antico sito Romano di Carsulae (costi extra pacchetto saranno i trasporti e il biglietto d’ingresso al sito di Carsulae). Risalente al 300 aC, fu un municipio romano comprensivo di terme, teatri, templi e altri servizi pubblici, attirando turisti di classe media e alta da Roma. Oggi è un tranquillo sito ben conservato, senza folla, e i solchi dei carri sono ancora visibili lungo l’antica Via Flaminia, strada che collegava Roma alla Costa Adriatica.

Giorno 5

Dopo colazione, lasciati i bagagli che verranno riportati a “La Somma” con una jeep, ripartiremo verso casa percorrendo un itinerario diverso. Il primo paese che incontreremo è Giuncano, sito nel fondovalle. Da lì, risaliremo gradualmente lungo sentieri tortuosi e sopra la cresta della montagna da dove potremo vedere in lontananza “La Somma”. Il pranzo al sacco, fornito dall’ agriturismo e trasportato nelle bisacce, verrà consumato a un tavolo con vista straordinaria. Ci sarà tempo per far riposare cavalli e cavalieri prima di iniziare la parte finale del nostro trekking, che dura circa 2 ore.

Cena e pernottamento a “La Somma”.

Giorno 6

Mattina: lezione e pranzo in club house.

Pomeriggio: trekking di mezza giornata attraversando le montagne intorno a “La Somma”.

Giorno 7

Trekking di una giornata con pranzo al sacco. Cena e pernottamento.

Giorno 8

Colazione e partenza.


TREKKING DELLE DUE VALLI

20-27 Maggio 2017

16-23 Settembre 2017

Sabato

Arrivo a “La Somma”, cena e pernottamento

Domenica

Mattina: trekking di mezza giornata seguito da pranzo in club house

Pomeriggio: lezione in maneggio oppure pomeriggio libero per andare a Spoleto ecc.

Lunedì

Oggi partiremo per la prima parte del trekking. Cavalcheremo su larghi sentieri, avendo l’opportunità di galoppare lungo la vecchia Strada Flaminia, prima di attraversare una serie di pittoreschi paesini come Ancaiano e Belvedere, attraverso boschi, e il piccolo borgo del bellissimo villaggio di Ferentillo, con le sue antiche torri gemelle che facevano da vedetta contro attacchi di banditi e soldati. Ferentillo è attraversato dal fiume Nera che dà il nome alla bellissima valle - la Valnerina. Attraverseremo il ponte raggiungendo l’altra parte del borgo, chimato Precetto, e pranzeremo vicino al fiume. Dopo pranzo, cavalcheremo lungo le sponde del fiume, seguendo il corso del Nera e attraversando alcuni paesini, con alcun galoppi lungo il tragitto. C’è anche la possibilità di fermarci per una birra prima di arrivare a Scheggino, un grazioso paese in riva al fiume che è famoso per le trote che nuotano fino al centro del paese. Proseguiremo il nostro trekking su dolci sentieri fino a raggiungere Sant’Anatolia di Narco, e l’ ex Monastero Benedettino, ora diventato hotel, che sarà la nostra residenza per i prossimi due giorni. I cavalli verranno lasciati al pascolo nelle vicinanze, nutriti e sistemati per la notte mentre I cavalieri potranno fare una doccia, cenare e pernottare. I bagagli verranno trasferiti da una nostra macchina direttamente all’hotel.

Martedì

Dopo colazione partiremo per il trekking di mezza giornata su sentieri con una bellissima vista, per poi raggiungere l’hotel per il pranzo. Dopo pranzo verremo trasferiti in macchina a Norcia, per visitare la storica città famosa per essere il luogo di nascita di San Benedetto, ma anche per i suoi tartufi e formaggio buonissimo, prosciutto e salame di cinghiale, che potrete trovare nei molti negozi di prodotti tipici. Aperitivo a Norcia o nel grazioso paese collinare di Borgo Cerreto prima di tornare in hotel per la cena.

Mercoledì

Oggi, dopo colazione, partiremo per cavalcare lungo parte della storica Ferrovia Spoleto-Norcia, che è stata recentemente convertita in uno spettacolare sentiero per chi desidera camminare e andare a cavallo, attraversando alcune delle antiche gallerie, e con viste e panorami mozzafiato. Questa era la linea ferroviaria che collegava le due vallate di Spoleto e della Valnerina, prima che entrasse in disuso. Attraverseremo diverse vecchie pittoresche stazioni ferroviarie e il bellissimo paese ristrutturato di Tassinare e un’altro chiamato Forca di Cerro, che è il punto più alto che i vecchi treni dovevano raggiungere prima di scendere verso Spoleto. Qui lasceremo il sentiero della vecchia ferrovia e scenderemo verso il delizioso paese di Poreta nella vallata di Spoleto. Pernotteremo e ceneremo presso il Castello di Poreta, castello convertito in hotel, sito in cima al paese, e i cavalli verranno sistemate nelle vicinanze.

Giovedì

Poreta è famosa per la produzione di olio di oliva e dopo colazione partiremo per cavalcare lungo sentieri fiancheggiati da uliveti, dove sarà possibile fare delle belle galoppate. Questo è anche un luogo che fa parte delle Vie di San Francecso e dove oggi i pellegrini a lui devoti sono soliti passare. Raggiungeremo un uliveto per il pranzo. Nel pomeriggio, cavalcheremo lungo sentieri più ampi per poi raggiungere il camion dei cavalli e le macchine, che riporteranno cavalli e cavalieri a “La Somma” per la cena e il pernottamento.

Venerdì

Mattina: trekking di mezza giornata seguito da pranzo in club house.

Pomeriggio: lezione in maneggio oppure pomeriggio libero.

Sabato

Colazione e partenza.

© 2011-2017 La Somma P.IVA 03179040543 privacy credits